venerdì 7 agosto 2009

Tempo d'estate e di amati nonni

Tempo d'estate o summer time che dir si voglia, tempo di vacanze, risvegli lenti la mattina, giornate lente, libere di scorrere e trascorrere senza particolari impegni, lavori fermi e tutti a casa.

Il Socio, onnipresente che quasi quasi mi dispiace pure un po', meno male che sta organizzando una cosa, così non mi diventa apatico e paranoico, nonni a casa onnipresenti che si contendono la rana, che un po' mi sta bene cosi olè nà botta di vita pure per me, un pò sò gelosa.

La rana al secolo 11 mesi oggi, vanta il primato di detenere tra i sui parenti più stretti ben 6 bis nonni, 3 del Socio e 3 miei e 4 nonni, 2 a testa che è normale e fisiologico.

Ciò significa che quando si esce, quando ho la fortuna di uscire con mia figlia, perché di regola si presenta puntuale il nonno meno affaccendato e la rapisce, per un giro in bici o una passeggiata al parco, bisogna fare un percorso a slalom di strade e cercare di far visita a tutti i bis nonni che ci arpionano per mezz'ora circa se tutto va bene, se poi si scopre una novità sula rana la mezz'ora diventa una buona oretta abbondante.

Sacrilegio se uno di loro sà che sei stato da l'altro e da lui no, non ti risparmiamo i sensi di colpa sui loro acciacchi che non li fanno muovere, altrimenti verrebbero loro a casa, ma anche no piuttosto passo io e mi sacrifico allo svenimento.

Insomma qui si combatte una silenziosa guerra pacifica, per stabilire il nonno più simpatico o quello più gradito alla rana.

Per ora siamo:
1-0 per il papà del Socio nonché nonno suocero sul fronte nonni.
0-1 palla al centro per la mia big mammy sul fronte nonne.
2-0 per la bis-nonna Colonnello nonna del socio sul fronte bis-nonne che sbaraglia tutta la concorrenza.
0-0 per i bis-nonni uomini di una volta che troppo poco si concedono a smorfie e ricatti della rana.

Che dire bene così, però un pò lo ammetto sò gelosa, ma in senso buono, sono gelosa del tempo spensierato che la rana passa con loro invece che con me. Quando io e la rana siamo sole molto spesso io sono indaffarata a sbrigare faccende e lavori vari, e me la trascino dietro sul bruco o la lascio nel box, la metto a terra e la circondo di giochi, non riesco a dedicarmi esclusivamente a lei per un pò come vorrei perchè c'è sempre qualcosa di impellente da sbrigare.

Quando poi ecco che mi sono liberata e stiamo preparando un gioco nuovo o leggendo un libro, vedi che suona il campanello, via e la rana sparisce tra le braccia di qualche nonno e io? io rimango con la tristezza di non riuscirmi a godere in pieno mia figlia, che lei con me non si diverte, che e vero che sono la mammy, ma è anche vero che per lei non fa differenza.

Rimpiango quando dipendeva da me e senza me non poteva stare, invece ora sono io che dipendo da lei, lei che si addormenta in braccio a tutti che esce e va via con tutti, dovrei essere felice ma se una volta tanto andando via da me accennasse anche solo una minima espressione di dispiacere mi sentirei piu felice un pò orgogliosa che cavolo sono la mamma e mi cerca e invece NO.

Quando me la riportano a casa o me la riconsegnano al parco i pianti disperati sono tutti per i nonni che vanno via e io mi tengo il pacco da consolare che mi scalcia sulla pancia e sbraita a squarcia gola. Ed intanto il tempo se ne và e io non vedo piu la mia ranocchia piccola ed indifesa ma una bimbetta con le idee chiare anzi chiarissime, su cosa gli piace e cosa no.

Mò ci vuole io sono la cattiva. (mamma cattiva) che ancora non parla la rana sennò credo proprio che mi direbbe così.

Io sono quella che la costringe a mangiare o a fare la nanna, quella che la veste mentre lei preferisce stare nuda quella che insomma la fa infuriare a fare cose che non le interessano.
Anche questo è essere mamma. sopportiamo.

Song: Gotan Project - Santa Maria

8 commenti:

orma ha detto...

La tua ranocchia è proprio fortunata, le mie hanno solo 2 nonni troppo anziani per fare bene i nonni e poi sono i suoceri...
La tua gelosia la capisco, purtroppo è il ruolo delle mamme, ma ci amano anche per questo, proprio perchè gli diamo regole e limiti che gli altrinon gli danno e così gli insegnamo dove andare e come camminare.

Mamma che fatica! ha detto...

Anche io sono gelosa allo stesso modo, ma vedrai che fra qualche mese, quando inizierà a parlare, capirà anche quanto è bello stare con la mamma.

Marlene ha detto...

@ orma: spero che impari presto a capire perchè delle volte mi sento davvero demorallizzata dai suoi rifiuti come se stessi sbagliano nel modo di accudirla.

@Maama che fatica!: dici? allora non vedo l'ora, vorrei sentirla gridare mamma e vederla correre verso di me, che gioia!!

Renata ha detto...

Non ero sparita è che il tuo indirizzo mi portava ad un altro sito. Successo qualcosa?
Forse è un bene che si abitui a stare anche con altri, così è la vita. Ma non pensare nemmeno per un momento che per lei non fa differenza! E poi i bimbi sono furbissimi e sanno come ricattarci anche negli affetti!
Un abbraccio

Mamma Cattiva ha detto...

Come Renata mi sfuggivano I tuoi ultimi post. Ora ho sistemato i feed e mi rimetto in pari.
Ascoltami bene...quando quella ranocchia lì inizierà a parlare ti rimangerai tutti questi pensieri :)) hai tra le mani un risultato prezioso per cui molti lottano ogni santo giorno: la capacità dì stare al mondo.
E poi...evviva quei santissimi nonni!

Marlene ha detto...

@renata: tempo fa ho cambiato l'URL ma credevo l'avessi già aggiornato. In ogni caso sono consapovelo della fortuna che la rana sia così socievole ma avvolte per l'orgoglio di una mamma essere cercata dalla piccola ti rende fiera ed orgogliosa ma comunque è bene uguale.

@MammaCattiva: concordo evviva i nonni che mi hanno salvata in piu di una situazione critica, ma in effetti la mia è stata solo una considerazione sulla stato dei fatti che in realtà mi vedovo un tantino scavalcata.

Mamma Cattiva ha detto...

Chiaro che ti seguivo nel pensiero. A me è capitato con una tata, che da me fanno ahimé la parte dei nonni. Volevo solo anticiparti quando la sentirai dire, dall'altra stanza, "duv'è la mamma, duv'è?": quando spazio e tempo sono ancora dimensioni ignote ma le parole dicono tutto.
La ranocchia se fa già così sa di essere amata :))

Marlene ha detto...

il mio ego di mamma seguendo queste premonizioni si è gonfiato un pò stasera...non vedo l'ora!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...