domenica 10 gennaio 2010

Ma come funzionano i Mariti?

Prendendo ad esempio un giornata tipica può succedere che:

E' appena l'alba, per uno strano caso fortuito la rana è nel suo lettino, tu no ci credi, forse sogni ma stai comoda, sprofondi nel piumino e dormi, o almeno ci provi, già ci provi, perché se non c'è la rana a scalciarti, c'è lui. Lui, che in tutti i modi prova a svegliarti in preda ad un certo languorino, ti opponi non vuoi abbandonare quello stato di grazia tanto agognato, fai finta di non sentire, fai finta di dormire profodamente, ma insiste e allora cominci a chiederti cosa mai hai fatto di tanto grave da non poterti meritare un ora di sonno degna di tale nome?

Nel caso in cui, invece, la rana non occupa il centro del letto e il languorino viene a te, lui russa e ronfa, a nulla servono carezze, grattini, bacetti o strusciamenti, neanche il martello pneumatico lo riporterebbe tra i vivi.

Prima mattina, se entra in bagno lui, scordati di vederlo venire fuori prima di un ora, nessun telefono, campanello, postino, rana che piange o visita ministeriale lo tirerebbe fuori di li prima del tempo minimo.

Se al bagno ci vado io, magari con una rivista per riappropriarmi di 10 minuti di tranquillità, esattamente in quei minuti lui: non trova il maglione che vuole, non capisce cosa cerca la rana e lo chiede a me, rovescia il latte sul pavimento e gli serve lo straccio che ovviamente è in bagno, è al telefono con non so chi e vuole passarlo a me perchè lui non .

Quando vuole farmi una sorpresa, si impegna tanto ci mette tanta buona volontà, ma alla fine: o si fa scoprire e la sorpresa non è piu una sorpresa, oppure sbaglia sorpresa! Quando io gli faccio una sorpresa è sempre azzeccata.

Quando io esco di casa e lascio la rana con il Socio, nella migliore delle ipotesi, tornando, in casa trovo il Socio, la rana e sua madre. Nella peggiore anche mia madre e sua nonna.

I mariti se si ammalano li devi raccogliere con il cucchiaino, basta un leggero mal di testa e sono gia in coma sul divano, incapaci di tutto. Se io non mi sento tanto bene non lo dico nemmeno.

I mariti pensano uno cosa alla volta. Tu nel frattempo ne hai fatte due e pensate tre e se glielo fai notare dicono che sei stressata.

Il Socio non mette mai in ordine i giochi della rana, per lui casa nostra sarebbe un enorme babele. "a che serve dopo due minuti sono di nuovo in disordine" e allora io sono scema che riordino di continuo. Se io sto con la rana, sono sul tappettone a giocare con bamboline e animaletti, se la rana sta con lui, sono davanti al PC.

I mariti sono sordi e ciechi. Non sanno mai niente e non vedono mai niente. Se gli chiedi una cosa non hanno mai una risposta.

Se i mariti escono a fare la spesa o una qualsiasi altra commissione, non tornano piu, la spesa nel frattempo si è tramutata, in un caffè con tizio, una sigaretta con caio, un giro con semprogno. Se non ci sono commissioni particolari da fare pur di uscire si offrono di andare a buttare la spazzatura, che normalmente si moltiplica sul balcone di settimana in settimana e che se non lo dici chiaramente loro non vedono mai.

I mariti sanno rovinarti anche le giornate piu belle, nel bel mezzo della tranquillità sanno stupirti con supposizioni assurdi e teorie aliene. Sono permalosi, possono punzecchiarti ma tu non puoi fare lo stesso con loro. Quando sono a casa loro al cospetto della loro mamma sono viziati e strafottenti e tu non puoi parlare, abbozzi e taci. A pranzo criticano se non hai soddisfatto il loro ordine e mangerebbero sempre pizza.

A maggio saranno 2 anni che ho sposato il Socio, ma ogni giorno mi stupisco di più. Quando credo di aver capito, mi rendo conto che non ho capito proprio niente. Ma una cosa l'ho capita di sicuro chi va sotto sono sempre io.

Forse oggi sono negativa, forse sono nella fase pre-mestruale ed è tutto nero, nichilismo cosmico, forse, ma forse no...


piesse: questa canzone la dedico alla mia amica Su, per anni ed ancora oggi, mi asfissia su quanto sia bello e bravo Eddie Vedder, io patteggiavo per Kurt Cobain e il suo mito ribelle.
Pearl Jam VS Nirvana.
Oggi però ho capito che la ribellione e l'auto distruzione servono a poco, come il piangersi addosso o fare la vittima, quello che conta e sapersi rinnovare restando se stessi, saper scendere a compromessi senza compromettersi. Grande Eddie e grande Su. Bisogna lottare per restare vivi.

14 commenti:

Miks ha detto...

ahahahah...rido per non piangere...
quanto è vero quello che dici!
Anche se credo che in parte sia dovuto alla sindrome premestruale...ma non perchè con la sindrome si vedono cose irreale...e che con la sindrome si ha il coraggio di dirle! :-P

un baciotto e buon inizio settimana

P.S.: l'ultima frase che hai scritto è bellissima...ne farò tesoro!

MAMMAGIOVANE ha detto...

Frase retorica....ma sono proprio tutti uguali!

Silvietta. ha detto...

ehe ehe ehe grazie Marlene, una bella risata per il lunedì! s-

Silvia ha detto...

Non credo sia sindrome pre-mestruale ...e' un dato di fatto !!!!

Marlene ha detto...

E' sempre bene dire che è meglio non generalizzare, perchè esistono anche le belle eccezioni che confermano aimè la regola. Solo non sono stata fortunata a beccarla io quell'eccezione...

bismama ha detto...

Io mi reputo fortunata....non posso dare addosso al MioMaritoIdeale....però a volte, fa come il tuo :-))))

lady ha detto...

Quoto ogn parola ma , c'è un ma, devo aggiungere che se sono moribonda si occupa lui di tutto...se sono moribonda!

MAMMOLINA ha detto...

sei troppo forte anche io quoto ogni parola...forse anche per me è la sindrome pre-mestuale..diciamo così vai!

PaolaFrancy ha detto...

mi fa morire perche' il bagno e' proprio il luogo in cui viene fuori il meglio di ogni matrimonio ... questo bagno che per OGNI UOMO e' un rifugio, e che per ogni MADRE non puo' essere tale.
ma perche'????????????

bella 'sto post!
ciao, paola

valentina ha detto...

Ahahah che bel post!
grazie per la tua richiesta su facebook!
p.s. Decisamente Nirvana... :)))

M di MS ha detto...

A me non viene tanto da ridere a leggere il tuo post. Fossi in te gli darei una bella raddrizzata a tuo marito, sei ancora in tempo! E se serve fai anche un piccolo sciopero, così vede che ognuno deve fare la sua parte.

Ortensia ha detto...

ahhhhh come ti capisco! è bello ogni tanto parlare un po' male dei nostri mariti, insomma non essere troppo obiettive, tanto loro non leggono, vero??! ;-)

mammalellella ha detto...

direi che più o meno è il ritratto dell'avvocato!
Ciao mammalellella ;-)

diana ha detto...

sottoscrivo.....caspita che pazienza noi donne!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...