giovedì 1 marzo 2012

Turisti per caso

Siamo rientrati ieri sera. 
Abbiamo percorso km e km di autostrada, che è una vergogna dover anche pagare i pedaggi visti gli innumerevoli ed infiniti cantieri che ci sono ad ogni passo via, ma siamo a casa. Il clima è stato sereno per tutto il tempo che ci siamo concessi per questo viaggetto fuori porta e quando c'è il sole, la magia si compie e tutto diventa più bello, anche spararsi sei ore di viaggio. Il pro del rientro è senza dubbio ritrovare i propri spazi, i propri odori, le proprie cose, come bloccate in un'istantanea, come in un fermo immagine, esattamente nello stesso modo in cui le hai lasciate, nell'istante in cui ti sei chiuso dietro la porta e sei partito. I contro sono le valigie da disfare, le lavatrici da fare e i ritmi da recuperare. 



Negli ultimi 5 giorni siamo stati nell'ordine in provincia a Modena, dove abita il fratello del Socio e dove facevamo casa base, poi a Bologna per una serata con gli amici che becchi solo alle feste comandate. A Milano dove il Socio, manco a dirlo aveva un appuntamento di lavoro e noi (io e la Princi) abbiamo girato un po' per il centro tra piazza Duomo e corso Vittorio Emanuele, da cui, una volta scoperto la presenza del Disney Store non riuscivamo più ad allontanarci, poi per fortuna è crollata addormentata nel passeggino e sono riuscita a godermi un po' le vetrine. Infine Mantova. Non ero mai stata a Mantova e quando il Socio mi ha proposto una deviazione nel tragitto non ne ero particolarmente entusiasta, poi però mi sono ricreduta. Siamo stati in piazza Erbe dove abbiamo scoperto che il rito dell'aperitivo non è una moda degli ultimi tempi ma che risale agli anni 40 e che da bere non ti portano lo spritz, ma il Caravatti, un cocktail da  gustare sgranocchiando degli stuzzichini di mascarpone e acciughe, davvero ottimi. Abbiamo passeggiato lungo il Mincio e visitato palazzo Ducale. Davvero una bella città, dal sapore medievale e romantico. Il centro è totalmente ricoperto da sampietrini e questa è forse stata l'unica pecca, in quanto spingere il passeggino con una Princi stanca di camminare è stata un impresa titanica. Ieri poi sulla via del ritorno ci saremmo dovuti fermare a San Marino, ma il sonno ci ha cambiato i piani e partendo con 4 ore di ritardo sui programmi, abbiamo dovuto tirare dritto verso Sud. Verso Casa.

è stata probabilmente la prima grande uscita che abbiamo fatto in 3 da quanto la Princi ha iniziato a camminare. Da 0 mesi ad 1anno ci ha seguito un po' ovunque, in Italia e all'estero. Poi però la sua voglia di autonomia, ha cominciato a farci paura e abbiamo deciso di lasciata sempre più spesso a casa. Questi giorni sono stati una prova. La prova che si può fare, che è un tantino faticoso, ma è possibile e fattibile viaggiare con una trenne al seguito. Certo i ritmi e gli itinerari si piegano alle sue esigenze, ma anche questo è un nuovo modo di viaggiare che non avevamo ancora provato.

Insomma in questi giorni siamo presi proprio bene, che ci abbiamo preso gusto a fare i turisti per caso, così come capita e sarà il sole, sarà che con la machina a metano 400km ci costano appena 20euro, sarà marzo e la primavera che si avvicina ma alla strada ci siamo affezionati e domani ripartiamo. Di nuovo in autostrada, questa volta verso Roma. Il 3 marzo sarà il b&b day e così ne approfittiamo per un week-end nella città eterna a costi contenuti. Porteremo la Princi all'ombra della Lupa e a quanto pare anche il clima sarà tutto a nostro favore. Ora mi tocca stendere l'ultima lavatrice della giornata e ripreparare la valigia che ho disfatto solo stamattina. 

Roma per i bambini è davvero una città fantastica e oltre che a p.zza di Spagna, al Colosseo e a Villa Borghese, credo faremo un salto al Bio Parco, voi però sentitevi pure liberi di suggerirmi, posti non convenzionali in cui trascorrere questo Sabato e Domenica che stanno arrivando, posti a misura di nano che credo piaceranno tanto anche alla sottoscritta. E che se non riusciremo a visitare domani ci torneranno utili per la prossima gita fuori porta.

un doveroso omaggio:

4 commenti:

Mammachetesta ha detto...

Io ti faccio del male fisico!!
Eri a Modena soprattutto a Mantova e non lo dici?!?! Io ci metto 40 minuti ad arrivare a Mantova...30 se non ci sono i caramba :-)

Marlene ha detto...

ma dai, davvero? praticamente metà di voi e di quella zona e io non ne sapevo nulla. Vuol dire che la prossima volta lo dico subito dove sono diretta così ci organizziamo!

Chiara ha detto...

Mi unisco alla scarica di legnate che ti dà Mammachetesta :-) anch'io sono a mezz'ora da Mantova...

Robin :D ha detto...

Da lurker questa volta non posso che palesarmi: sono molto contenta che ti sia piaciuta Mantova!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...